MESSAGE IN A BOTTLE.

standard 30 giugno 2014 18 responses
Vi capita mai di sognare qualcuno e di non potervi trattenere dal dirglielo?
Anche se questa persona non fa più parte della vostra vita, si è allontanata per uno scalino salito nel modo sbagliato, qualche anno fa? Ecco, a me succede spesso, soprattutto con questa vecchia amica, ormai molto lontana da me. Con lei ho condiviso cinque anni bellissimi, di risate e confidenza, di amicizia vera, molto intensa e sincera. Poi, come quelle palline di Natale vintage di quel vetro leggero e fragile, si è rotto tutto. Si è infranto tra le mie mani, senza che me ne accorgessi – come al solito -, anche se ero una delle attrici principali, in quella sceneggiatura confusa e quasi senza senso che ha avuto seguito fino a qualche anno dopo.
Mi capita di sognare che ancora siamo amiche.
Sarà il senso di colpa, che ho sempre mal gestito, che mi lancia delle piccole frecciatine quando mi addormento, per ricordarmi che questo scheletrino nell’armadio non l’ho mai voluto sistemare davvero? Chissà. Oppure è solo la sensazione di qualcosa che è stato così imprevedibile che mi ha lasciato incapace di intendere e di volere per un po’. Tutt’ora a distanza di anni non so trovare la giusta spiegazione, non trovo esatto il ruolo che mi è stato affibbiato all’epoca dei fatti
Non ricordo cosa accadeva nel sogno di preciso e perché eravamo insieme, forse perché pensavo a lei qualche giorno fa, perché non ho mai smesso di lambiccarmi il cervello su questa cosa, perché nel libro di Murakami che ho da poco terminato si parla proprio di amici dimenticati, di vita che copre altra vita come fosse sabbia del deserto, la copre ma non la cancella, e poi questa sabbia d’improvviso vola e tutto ti guarda in faccia come fosse un altro TE allo specchio. Due realtà, due vite parallele ma completamente diverse, l’ammissione di colpa, la ferita di una mancanza, la sensazione (comunque) di aver perso qualcosa.
E così scrivo qui, sperando che in qualche modo venga letto, affido il mio pensiero alle righe del blog come fosse una bottiglietta in mezzo al mare, cullata dalle onde, abbracciata da nuovi sorrisi ma sempre e costantemente con il ricordo vivido e felice di quell’amica così importante.
Scrivo forse per chiedere scusa ancora una volta, una parola che non è mai bastata nemmeno a me che la pronunciavo. Non ho mai cercato di giustificare me stessa, forse mi sono solo nascosta.
Forse sono ancora un po’ confusa in merito. Forse dovrei smettere di pensarci. Forse sono troppo profonda e introspettiva. Forse nemmeno lei ci pensa più.
Però mi piacerebbe che la vita ci facesse rincontrare. Riabbracciare ed essere complici come lo eravamo. So che potrei farlo accadere io, che sono tanto brava nelle riconciliazioni, che non conosco rancore o slealtà. Ma dopo sei anni mi chiedo cosa sia rimasto dentro il suo cuore, forse meglio aspettare ancora, che quello scheletro diventi per entrambe cenere, che in fondo è molto simile alla sabbia…ruvida, leviga, aiuta a cancellare le cose superficiali ed a far affiorare quelle che stanno in fondo, le più dure da sconfiggere…le cose belle.
L’andamento della vita è come un susseguirsi di curve, ci sono dei rettilinei più lunghi che ci fanno incontrare persone per più tempo, alcune rimangono nonostante gli sbandamenti, alcune sono passeggere ma ugualmente importanti, perché magari la curva da affrontare era difficile, alcune sono dei lievi spostamenti dei capelli dalla fronte, altre sono la tua solida strada. L’amicizia è per me come un guard rail, una certezza, una sicurezza, un appiglio, un impegno. E’ una storia d’amore che ho sempre voluto coltivare e mai abbandonare, fino al suo respiro più flebile, che gridava all’eutanasia, alla fine, alla morte.
Probabilmente fino all’Università non avevo mai assaporato cosa realmente può darti un amico. Ero sempre stata timida e sfigatella, almeno fino alle medie, quella che rincorre sempre gli altri per essere considerata…e un po’ così lo sono rimasta, con questa sensazione perenne di colpa per qualsiasi inezia…ma ho anche goduto (e tuttora ne godo) della vera amicizia, passando da quelle soffocanti e totalizzanti fino a quelle vere, emozionanti, di colori accesi e profumati abbracci.
E quindi, cara amica S., ti ho sognata.
Ho smesso di credere nelle favole, ma ogni tanto, nonostante il cinismo che sta dilagando, le persone si corrono ancora incontro, cancellando le distanze e le brutte memorie.

Piedi nell’erba e tre piccoli fiori in miniatura
Berenice

About

Sono Berry. Donna, mamma, moglie. Scrivo, corro, lavoro, amo. Sorrido sempre e non mi basta mai.

Related Posts

18 responses

  • Lo scrivo a caldo oppure no questo commento? Ok, la risposta è sì, tanto l’istinto non lo so domare…
    Non sai quanto io “senta” quello che dici. A me capita… da una vita. O meglio, da quel trancio di vita in cui stringevo amicizie di anni, cresciute sui banchi di scuola dalle elementari al liceo, legami fortissimi che poi si sono rotti in mille pezzi… e quei pezzi di vetro, evidentemente ancora taglienti nonostante io non abbia più 18 anni ma 35 (!!!!), appaiono spesso durante le notte… sotto forma di sogni che purtroppo mi ricordo sempre la mattina, che mi vedono congelata nel tempo, come se amiche fossimo ancora… quei volti, quegli stessi volti… non mi mollano, neanche ora. Ciclicamente tornano, come visioni. E lo stesso, per fortuna più raramente, mi capita con un’amicizia-delusione più recente, una ragazza in cui credevo ma si è rivelata fumo… e la notte questo fumo a volte vaga libero…
    Insomma, spero che le tue parole arrivino da qualche parte, dalla parte giusta… all’orecchio giusto… o comunque spero che esistano seconde possibilità, strade perse e poi ritrovate… che succeda almeno a te, a voi, dato che qui il destino gira contrario e gli anni passano… in silenzio.
    (Ho parlato pubblicamente ma come fossimo sole)

  • non smettere mai di sognare Berry!!!
    se non ho ancora smesso io che ho quasi cinquant’anni suonati (edicocinquanta!) vuoi smettere tu che sei giovane come un pulcino?
    speriamo che la tua “amica” le legga queste parole, potresti fare uno sforzo per fargliele leggere tu? che ne so, mandargli per sbaglio il link se ancora hai la sua mail…… così, per sbaglio però!!!!
    ci sei la prossima settimana topolino? questa settimana ho ospiti, ma la prossima….. devi presentarti una sera a casa mia e basta, tanto da mangiare in qualche modo te lo do!!!!
    un braccio mia amica carissima.
    Sandra

  • Di amiche, amiche vere, ne ho due e sono le mie Sisters. Siamo cresciute insieme e so con certezza che nessun litigio e nessuna distanza sarà mai in grado di cambiare le cose. Il resto è tutto molto vago. Un andirivieni di persone che, in qualche modo, ti cambiano la vita e lasciano la loro scia. Se tieni ad una persona cercala. Se l’hai sognata diglielo!
    Un bacio tesoro bello

  • Le amicizie sono davvero la nostra ancora di salvezza nei momenti bui ma e soprattutto sono quella gioia intensa che ogni cosa ci dà quando è condivisa. Nel bene e nel male, sempre, condividere con un’amica rende tutto più speciale, pregi e difetti. A volte ci si perde e purtroppo anche quando ci si ritrova non è più lo stesso perché l’amicizia è come l’amore, a volte il filo si spezza e la magia svanisce. Spero che per te non sia così e che tu possa riabbracciarla.
    Ti abbraccio
    Alice

  • Un tema che mi sta particolarmente a cuore, Berry, quello dell’amicizia! E anche di quella finita male. Mi ritrovo in gran parte delle tue sensazioni e dei tuoi pensieri…
    Ma non hai mai pensato di cercarla di nuovo questa amica del passato? Chissà, magari dopo tanto tempo si potrebbe riallacciare il rapporto… Anche se io devo essere sincera la vedo una cosa difficile quella di ricucire amicizie che si sono interrotte nel modo sbagliato.
    Sempre emozionante comunque leggerti, cara.
    Un bacione.

  • E’ un post meraviglioso…mi ha toccata dentro..e tu sai perché…a volte è giusto arrendersi, smetterla di insistere, perché le cose devono volersi in due…però a volte accade che c’è una vocina dentro che ti spinge ad andare avanti a continuare a bussare a quella porta…e poi, accade che quando ormai non te lo aspetti più, quella porta si apre…e magari, poi, rimane aperta per sempre…fa ciò che senti <3

  • Ecco,mi hai emozionata e lasciata senza fiato.
    A pensare ai miei scheletrucci nell’armadio…
    Ultimamente ho ritrovato un’amica ed è come quando eravamo bimbette,sembrano non passati tutti questi anni.
    Ti auguro che le tue parole vengano lette e soprattutto capite.
    Un abbraccio fortissimo tesoro! <3

  • In questo oceano virtuale S. prima o poi troverà questa lettera!
    A me capita spesso e anch’io come te ho perso due amiche senza che me ne rendessi conto… no comment…
    ti abbraccio

  • Mi piace la gente che sa chiedere scusa, mi piacciono le persone che a distanza di anni si guardano indietro abbassano leggermente la testa e tendono la mano. Vivere di rancore, rimpianti e rabbia non deve essere facile. Ti auguro buona fortuna Berry, spero che questo messaggio arrivi a chi é destinato e che possa questo essere l’inizio di un nuovo percorso insieme.

  • Mi succede a qualche anno. E per lo stesso motivo. Sogno una mia amica con cui ho condiviso tutto…e che poi improvvisamente mi ha allontanata. E’ stato tra i dolori più grandi…e ancora oggi, in modo ciclico la sogno.
    Ancora oggi quella ferita è rimasta lì.

    Ciao menestrella delle parole :*

  • Sicuramente se le tue parole verranno lette dalla tua amica faranno breccia nel suo cuore. Parole sincere, fatte di speranza nella riconciliazione e di apertura ad un futuro di amicizia riscoperta. <3

  • Io credo che ci siano amicizie che si interrompono e basta, senza un motivo specifico, soprattutto quelle legate ad una determinata età.. io tendo a non guardare mai indietro, solo avanti.. ma se il tuo inconscio si fa sentire tu inviali questi messaggi, fa quello che ti senti.
    Io ti auguro tanti sorrisi e sogni belli..e a volte la realtà può essere molto più bella delle favole :***

  • Avevo scritto un commento ma forse si è cancellato 🙁

  • Cara Berry, ne ho vissute di storie come le tue e da vecchia saggia ( anche se ho solo 31 anni) ho capito che alcune cose nella vita vanno così…anch’io spesso mi sento in colpa per alcune cose di cui non dovrei! ma pensare a lei vuol dire che le hai voluto tanto bene ed è bello! ho la stessa idea tua dell’amicizia, un guard rail che ci sostiene sempre durante le tortuosità della vita perché in fondo è facile essere amici quando si è felici e difficile, molto difficile,quando non lo si è! io cerco di essere presente sempre, nella buona e nella cattiva sorte, lo trovo giusto così, no? un abbraccio forte cara

  • Le tue parole mi hanno toccata profondamente perché mi è successa la stessa cosa. Un’amica carissima, causa incomprensioni causate da chiacchiere di pseudo amiche, mi ha cancellata dalla sua vita senza darmi neppure la possibilità di spiegare. La cosa mi ha fatto molto male ed anch’io, come te, la sogno spesso e in quei sogni siamo ancora amiche, siamo insieme, ci vogliamo bene e quando mi sveglio provo un terribile senso di vuoto ma non ho la forza o forse il coraggio di insistere.. Chissà, forse sbaglio, ma mi sono sempre detta che se fossi stata io al posto suo avrei cercato di capire, le avrei dato una chance, non avrei rinunciato a lei così facilmente o forse è molto più semplicemente, non mi voleva così bene..

  • E chissà, forse la vita vi farà ancora incontrare e abbracciare e parlare e abbracciare ancora. Io te lo auguro, Berryna mia 🙂 Segui sempre il tuo cuore e la tua vocina interiore, sempre. Ti abbraccio forte forte <3

  • E se ancora la sogni e la pensi così intensamente, allora la volontà di riunirti con lei c’è.. Accettala e non farti frenare dalla paura amica mia…

  • Credo di capirti, ho avuto un’esperienza simile circa un anno fa. La mia amicizia durava da anche meno di 5 anni, ma era stata una di quelle amicizie che nascono in fretta perchè ti trovi, semplicemente sei affina con l’altra persona. E si rideva molto insieme. Poi è finita, per vari motivi, e mi sono detta, che forse tutta ‘sta amicizia non era, e che le cose dovevano andare così. E ti dirò, quando la sogno mi sta pure sulle palle..Quindi a pensarci è ‘na storia completamente differente dalla tua..
    Comunque, per farla breve, mi è piaciuto molto leggere il tuo post, scrivi davvero molto bene..Ciao,Teresa

  • Leave a Response

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CONSIGLIA Il Mondo Creativo - novembre 2017