ALIENS#9

standard 6 giugno 2013 44 responses

Cosa sei tu, dietro queste sillabe distratte?
Alfiere indeciso.
Regna il caos, immutato caos.
Sbiaditi concetti
Giochi di parole sovrapposte e mute.
Un discontinuo movimento di sospetti.

Chi sei tu, dietro questa fissa maschera?
Io ti contraggo, virus letale, ti leggo, ti bramo.

Tu sei COLLA.
Interprete di un rebus immobile e perpetuo.
Tu sei corroso.
Pilastro nella sabbia, consumi i tuoi granelli.
Come una clessidra.

 
(progetto ALIENS di Berenice&Maurizio)

ALIENS#8

standard 23 maggio 2013 54 responses

Ciminiera di nebulose.
Una cosmica e avventata soluzione, per coprire l’infinito.
E’ l’assenza che lascia il solco indelebile
Quello del passaggio
Quella che non indugia

Esiste solo nel vortice scuro e fitto.

Istinto, fulmineo dolore.
Sei Schiuma.
Sei il mio dimenticato calore.

(progetto ALIENS di Berenice&Maurizio)

ALIENS#7

standard 6 maggio 2013 36 responses

Io ho visto Saturno.

Vestiva i suoi anelli, pallido,
come io vestivo questa alba, leggera.


Caravaggio accoglimi in questo fascio di luce.


Io, la tua musa, campo magnetico, ti attraggo nella mia rete, ti abbraccio nel mio panneggio.


Illumina i suoi anelli
Costringi il mio cammino
Rendilo stabile.
Scolpito.



(progetto ALIENS di Berenice&Maurizio)

ALIENS#6

standard 21 novembre 2012 13 responses

fitte, dritte e luminose, dardi infuocati.
vene attraversate dalla forza di un lampo,
uomo vitruviano, muscoli e tensioni,
fiamme libere, dannate, inferno del campo visivo.
mangiami ciclope, perchè ho peccato.
divorami, perchè lascio che ogni giorno sia spento.
questi lampi di luce rischiarino le ore di altri orizzonti.
puniscimi.
ho un’anima cupa.



(progetto ALIENS di Berenice&Maurizio)

ALIENS#5

standard 12 novembre 2012 16 responses

il gettone opaco e corroso cade, si chiude la comunicazione.
colpisce il fondo metallico di un mondo capovolto, senza fine alcuna.
le unghie stridono sul vetro
nessuna maniglia
nessuna speranza.
rettili, mani, ventose
percorrono pareti spoglie.
posso appendermi con te alla ragnatela, mio trasparente amico immaginario?
ogni piano riflesso, scardinato.
l’origine sta nella fine.
giocoliere di birilli, giocoliere di anime.
fai di me quello che vuoi.

(progetto ALIENS di Berenice&Maurizio)

ALIENS#4

standard 7 novembre 2012 16 responses

il rumore sordo dell’indifferenza.
il suono dell’amore svanito.
i passi di una madre,
calpestio e abbandono.
ci sono sembianze che annullano ogni amore.
ci sono volti poveri di sensi.
gelidi cuori vagano ancora.
senza colpi la canna del mio fucile
protesa, in caccia di pietà.

 (progetto ALIENS a cura di Berenice&Maurizio)

ALIENS#3

standard 13 settembre 2012 Leave a response

giunti al confine, lineare limite di vita

rintocchi e passi suonano serrati ricordi,

nell’anima.

profondi, acuti sospiri.

abbandono i pensieri
abbandono il quotidiano.
cerco, senza ripetizioni,
l’accordo giusto, mai ascoltato.
(progetto ALIENS di Berenice & Maurizio)

ALIENS

standard 9 agosto 2012 5 responses

ci sono molte parole chiave alla base di questo progetto.
sogni, speranze, passioni.
una mano per le parole.
un occhio per le immagini.
spronata dalla voglia di Maurizio (qui il suo blog), dalla forza delle sue foto, dalla poesia che leggo nei suoi scatti, sulla scia di tutta la mia ispirazione del 2012, è nato ALIENS.
progetto di contaminazione, progetto di invasione.
che il suo occhio catturi ciò che io non so descrivere.
che la mia penna traduca ciò che trattiene la sua “pellicola”.
due sensibilità che si uniscono creando qualcosa che, ci auguriamo, diventi un solido progetto artistico.
in questo caldo pomeriggio diamo il via alla nostra personale olimpiade.

CONSIGLIA Crostatine alle pesche con crema di ricotta e quinoa